POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
sabato 21 settembre 2019
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |

Scelti per voi

Il licenziamento


Vai allo shop Vai allo shop

20 Maggio 2019

Il licenziamento

di Luigi Di Paola, a cura di (€ 65,00; pagine XXVI - 616)

Una materia in evoluzione... Negli ultimi tre anni la materia del licenziamento è stata interessata da rilevanti interventi, sia del legislatore - dapprima con l’art. 21 d.lgs. n. 75/2017 (che ha disciplinato le conseguenze del licenziamento illegittimo nell’ambito del pubblico impiego), e poi con il noto “Decreto dignità” (per effetto del quale è stata potenziata la tutela indennitaria “forte” prevista dal “Jobs Act”) - sia della Corte Costituzionale, soprattutto con la pronuncia n. 194/2018, che ha bandito dal sistema il criterio di commisurazione della posta risarcitoria legato solo all’anzianità di servizio del dipendente. Si devono inoltre registrare le numerose pronunce della Cassazione, anche a Sezioni Unite (sul temi delle conseguenze derivanti dalla “tardività” della contestazione disciplinare, del licenziamento del socio lavoratore di cooperativa, del recesso intimato per superamento del periodo di comporto in realtà non scaduto), che ha preso posizione su molte problematiche sorte all’indomani delle rivoluzionarie innovazioni introdotte con la legge “Fornero”, per lo più mantenute inalterate nella disciplina posta dopo qualche anno dal “Jobs Act”. Anche il contributo della dottrina è stato rimarchevole, il che dà il segno della persistente importanza della materia, su cui continua a registrarsi un nutrito contenzioso nelle aule di giustizia.

 

… e uno strumento indispensabile per il professionista. Il volume, inizialmente concepito come un classico aggiornamento della prima edizione, si è rivelato, tenuto conto della molteplicità e consistenza delle integrazioni intervenute sul tema del licenziamento negli ultimi anni, un sostanziale rifacimento. L’opera riporta le più significative opinioni della dottrina contenute in riviste o in opere monografiche. Sono altresì segnalate tutte le pronunce edite ed inedite della Corte di Cassazione (al marzo 2019), e molte dei vari Tribunali, intervenute, sin qui, sui vari aspetti della materia. Si è avuto cura di mantenere intatta l’impostazione seguita nella prima edizione, il più possibile bilanciata e coerente, anche mediante l’inserimento di collegamenti tra un paragrafo e l’altro al fine di agevolare una lettura immediata e, al contempo, auspicabilmente esauriente dei vari istituti.