POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
mercoledì 12 dicembre 2018
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |

Scelti per voi

Il giornalista e le sue quattro responsabilità


Vai allo shop Vai allo shop

21 Maggio 2018

Il giornalista e le sue quattro responsabilità

di Vito Tenore, a cura di (€ 78,00; pagine XXXVII – 732)

Il volume, presentato dall’Autore all'evento patrocinato dall'Ordine dei Giornalisti e dall'Ordine degli Avvocati di Milano, con la partecipazione di Giuffrè Editore, in programma presso il Tribunale di Milano il 22 maggio 2018, analizza le diverse responsabilità del giornalista alla luce della normativa, recentemente aggiornata dal d.lgs. n. 67/2017, della ricca giurisprudenza e delle pronunce disciplinari intervenute sull’argomento.

Giornalismo e responsabilità. Il testo, completato da una ricca appendice con norme e regole deontologiche, nonché da un utile formulario per la redazione di ricorsi, offre uno studio aggiornato delle patologie comportamentali (disciplinari, civili, penali ed amministrativo-contabile) della professione del giornalista, anche alla luce del testo unico dei doveri del giornalista del 2016, dei pronunciamenti degli organi disciplinati e del Garante Privacy. I provvedimenti degli organi disciplinari, ma anche la giurisprudenza sempre più copiosa sul tema, evidenziano infatti la crescente conflittualità che caratterizza il mondo dell’informazione, un mondo sempre più virtuale in cui la realtà viene troppo spesso stavolta, quale sintomo di un pericoloso abbassamento dell'etica individuale e del senso del limite. In un'ottica preventiva, dissuasiva e repressiva vi sono però regole deontologiche e legislative che delimitano la discrezionalità acquisitiva, valutativa ed espressiva di chi scrive, di chi dirige un giornale, o di chi conduce un programma di informazione. Allo stesso tempo, non va dimenticata la necessità di tutelare la basilare libertà di pensiero e di cronaca da temerarie aggressioni civili e penali.

L’Autore. Il volume è curato da Vito Tenore, Magistrato della Corte dei Conti con qualifica di Consigliere, in servizio quale Magistrato contabile presso la Sezione Giurisdizionale Lombardia della Corte dei Conti, Professore presso la Scuola Nazionale dell’Amministrazione (ex Scuola Superiore della P.A.), Avvocato, nonché autore di numerose opere della Casa Editrice Giuffrè.