POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
lunedì 23 settembre 2019
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
Osservatorio Processo Telematico

PAT - giurisprudenza | 04 Luglio 2018

Le memorie depositate dopo le ore 12 dell’ultimo giorno utile sono tardive anche nel PAT

di Giulia Milizia

L’art. 4 dell’allegato 2 delle disposizioni di attuazione del c.p.a., per il deposito telematico degli atti in scadenza prevede due distinti termini: le ore 24 dell’ultimo giorno utile per tutti «gli atti di parte che non sono depositati in vista di una camera di consiglio o di un’udienza di cui sia (in quel momento) già fissata o già nota la data» e le ore 12 per quelli «depositati in funzione di un’udienza, camerale o pubblica, già stabilita, per i quali la garanzia dei termini a difesa ha suggerito al legislatore di anticipare il deposito».  

(TAR Calabria, sez. II, sentenza n. 1291/18; depositata il 29 giugno)

E’ quanto stabilito dal TAR Calabria, sez. II, n.1291 del 29 giugno 2018. Il caso. La ditta ricorrente fu esclusa da un gara telematica di appalto per aver depositato alcuni documenti mancanti «mediante dichiarazione sostitutiva, sottoscritta...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.