POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
giovedì 21 novembre 2019
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
FAMIGLIA e SUCCESSIONI

donazione | 30 Aprile 2013

Fra suocera e nuora ci si sta in malora ... la sua però: deve risarcire nuora e figlio per una lite infondata

di Giulia Milizia

  Il figlio, all’atto della separazione, dona la casa coniugale alla madre che ne richiede la restituzione all’ex nuora, cui è stata assegnata dal giudice per viverci con la figlia minore: era, quindi, legittimata ad occupare l’immobile e la donazione era simulata. La suocera, cessata la materia del contendere (venduto all’asta) è stata condannata a saldare le spese legali della nuora e del figlio.

(Tribunale di Acqui Terme, sentenza n. 32/13; depositata il 25 marzo)

L’aforisma del Verga (I Malavoglia) descrive le rivalità tra suocera e nuora con le loro tipiche ovvie conseguenze descritte dagli stereotipi della nostra tradizione popolare. Mai come in questo caso il detto fu più veritiero come...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.