POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
mercoledì 30 settembre 2020
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
<p>
	CIVILE e PROCESSO</p>

risarcimento danni | 16 Luglio 2020

Se la sentenza di assoluzione viene annullata per vizio di motivazione, il giudice del rinvio provvede ad un nuovo giudizio

di Rosa Villani - Avvocato

Il giudizio civile, anche ove segua ad un annullamento disposto dalla Corte di Cassazione in sede penale per accoglimento di un ricorso della parte civile contro una sentenza di proscioglimento, non soffre alcun tipo di condizionamento e, pertanto, deve estendersi all’intera pretesa risarcitoria, sia per l’aspetto inerente al fondamento della stessa che per quello dell’eventuale determinazione dell’ammontare risarcitorio.

(Corte di Cassazione, sez. I Civile, ordinanza n. 15041/20; depositata il 15 luglio)

È quanto affermato dalla Corte di Cassazione con ordinanza n. 15041/20 depositata il 15 luglio.   La Corte di Cassazione, sezione Penale, annullava con sentenza su ricorso delle parti civili, proposto ai sensi dell’art. 576...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.