POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
martedì 17 settembre 2019
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
CIVILE e PROCESSO

diritto reale | 31 Luglio 2019

Non qualunque innovazione diminuisce l’esercizio della servitù

…ma solo quelle di cui sia provata l’esistenza di un pregiudizio ai danni del titolare

di Rosa Villani - Avvocato

Le innovazioni del fondo servente che abbiano impedito o reso più incomodo l’esercizio di facoltà accessorie previste nell’art. 1064 c.c., non sono di per sé riconducibili sotto la disciplina dell’art. 1067 c.c., a meno che non risulti provato l’indispensabilità di quel tale adminiculum rispetto all’esercizio della servitù, in guisa che questa non potrebbe esercitarsi in altro modo.  

(Corte di Cassazione, sez. II Civile, ordinanza n. 20549/19; depositata il 30 luglio)

E’ quanto affermato dalla Corte di Cassazione con ordinanza n. 20549/19, depositata il 30 luglio.   Il fatto. Due proprietari di un fondo attraversato da una condotta idrica a cielo aperto di proprietà di un certo Consorzio,...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.