POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
domenica 24 marzo 2019
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
CIVILE e PROCESSO

impugnazioni | 12 Dicembre 2018

Il giudizio di opposizione a precetto circa la portata del titolo è logicamente subordinato a quello di merito

di Valentina A. Papanice - Avvocato

Qualora in sede di opposizione il ricorrente contesti il diritto a procedere in via esecutiva per l’assenza del titolo, l’accertamento dell’idoneità del titolo stesso a legittimare l’azione esecutiva è preliminare rispetto ai motivi di opposizione. Inoltre, se il giudice dell’esecuzione deve verificarne la sussistenza e la permanenza nell’ambito di tutto il processo esecutivo (accertamento che la cui efficacia si esaurisce nell’ambito del processo medesimo), quello dell’opposizione all’esecuzione è tenuto a farlo in via preliminare, potendo rilevare sia l’inesistenza originaria che quella sopravvenuta: infatti in entrambi i casi si determina l’illegittimità ab origine dell’esecuzione.  

(Corte di Cassazione, sez. III Civile, sentenza n. 31955/18; depositata l’11 dicembre)

In tal caso il giudice deve dichiarare la cessazione della materia del contendere, anche in caso di rinvio ad opera della Corte di Cassazione per l’individuazione della portata del titolo, qualora lo stesso risulti poi venuto meno. Il giudizio...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.