POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
martedì 20 novembre 2018
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
CIVILE e PROCESSO

privacy | 06 Novembre 2018

Oblio, diritto di cronaca e diritto alla storia in perenne contrapposizione

di Deborah Bianchi - Avvocato

Impossibile stabilire la prevalenza di una posizione sull'altra a prescindere dal caso concreto. Il principio di certezza del diritto tuttavia impone l'individuazione di criteri univoci da applicare in ciascuna fattispecie concreta per conoscere preventivamente i presupposti per ammettere il diritto all'oblio e per determinare i contorni di quell'interesse pubblico effettivo e di attualità in grado di legittimare la ripubblicazione di vicende personali del passato.  

(Corte di Cassazione, sez. III Civile, ordinanza interlocutoria n. 28084/18, depositata il 5 novembre)

A tal fine viene proposta istanza di rimessione della questione alle Sezioni Unite (Corte di Cassazione, sez. III Civile, ordinanza interlocutoria n. 28084/18, depositata il 5 novembre).   Il caso. Dopo 12 anni di carcere per omicidio...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.