POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
martedì 23 ottobre 2018
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
CIVILE e PROCESSO

GDPR | 27 Settembre 2018

A Bruxelles la terza riunione plenaria del Comitato europeo per la protezione dei dati

Il 26 settembre 2018, il Garante per la privacy italiano e le altre Autorità europee, riunite tutte a Bruxelles, hanno partecipato alla terza riunione plenaria del Comitato europeo per la protezione dei dati (EDPB).

Con comunicato stampa, l’Autorità garante per la Protezione dei Dati Personali ha evidenziato le varie problematiche relative all’applicazione del GDPR, affrontate nella terza riunione plenaria del Comitato europeo per la protezione dei dati (EDPB), tenutasi a Bruxelles il 26 settembre.

 

Il contenuto della riunione plenaria. Nel corso della plenaria sono stati approvati i pareri sulle liste dei trattamenti da sottoporre a “Valutazione d’impatto sulla protezione dei dati” (data Protection Impact Assessment – DPIA) «in quanto possono presentare un rischio elevato per i diritti e le libertà delle persone interessate».
Sono state adottate anche le “Linee Guida sull’ambito di applicazione territoriale” (territorial scope), le quali chiariscono quando il trattamento di dati sensibili nell’Unione Europea o in altri Paesi è soggetto al GDPR, nonché la decisione sulla proposta di Regolamento europeo E-evidence per la raccolta e conservazione di prove elettroniche in materia penale.
Infine è stata avviata la discussione sulla proposta di decisione relativa all’adeguatezza o meno del Giappone in materia di trattamento dei dati personali.

 

EDPB. Il Comitato europeo per la protezione dei dati (EDPB) è un organo europeo indipendente, che contribuisce alla coerente applicazione della normativa sulla protezione dei dati nell’U.E. e promuove la cooperazione tra le autorità europee competenti per la protezione dei dati. Esso è composto dai vertici delle autorità di controllo e dal garante europeo della protezione dei dati (GEPD) o dai rispettivi rappresentanti.