POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
martedì 23 ottobre 2018
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
CIVILE e PROCESSO

GDPR | 07 Settembre 2018

Il decreto legislativo 101/2018 di modifica e coordinamento del codice privacy al GDPR: uno sguardo di insieme sul nuovo quadro normativo

di Alessandro Del Ninno - Prof. Avvocato, Studio Legale Tonucci & Partners

Con l’approfondimento a firma dell’avvocato e professore Alessandro del Ninno, disponibile per gli abbonati, verranno analizzati i diversi aspetti della disciplina in materia di trattamento dei dati personali sui quali sono intervenute le modifiche di cui al d.lgs. n. 101/2018, pubblicato nella G.U. n. 205 del 4 settembre 2018 e recante “Disposizioni per l'adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 27 aprile 2016, relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonche' alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE (regolamento generale sulla protezione dei dati)”.

Con il primo appuntamento, l’Autore offre una panoramica complessiva delle principali novità introdotte dal decreto n. 101/2018 e dal nuovo codice della privacy novellato, elencate e commentate in “pillole” pratiche. Ciò anche per facilitare un approccio al nuovo Codice privacy che – per la tecnica redazionale adottata dal Legislatore (tecnica sempre più degradata nella prospettiva della chiarezza e comprensibilità delle norme ) – si presenta di assai difficile lettura.