POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
giovedì 29 ottobre 2020
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
<p>
	CIVILE e PROCESSO</p>

privacy | 20 Dicembre 2016

Installazione di impianti di videosorveglianza in ambiente di lavoro in violazione del divieto di controllo a distanza alla luce del Jobs Act

di Mauro Alovisio - Avvocato

La Cassazione penale esamina due casi di condanne delle imprese per violazione del divieto di controllo ex artt.  4 e 38 dello Statuto dei Lavoratori in relazione all’installazione di telecamere in ambienti di lavoro e approfondisce i profili della tutela della riservatezza e dignità del lavoratore ai tempi del Jobs Act.

Le telecamere sono sempre più utilizzate nel nostro paese sia in ambito pubblico per i profili di sicurezza urbana sia all’interno dei luoghi di lavoro pubblici e privati. L’art. 23, d.lgs. n. 151/2015 attuativo di una delle deleghe...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.