POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
mercoledì 27 gennaio 2021
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
PROFESSIONE

professione forense | 01 Dicembre 2020

Decreto Ristori quater: il testo (in Gazzetta) Ufficiale

di La Redazione

Approvato lo scorso 29 novembre 2020 dal Consiglio dei Ministri, il decreto Ristori quater è approdato ieri in Gazzetta Ufficiale n. 297/2020. Il testo, come noto, introduce ulteriori misure urgenti connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19, prevendendo, in particolare, la sospensione di alcuni versamenti fiscali.

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 30 novembre 2020, n. 297 il decreto-legge 30 novembre 2020, n. 157, c.d. decreto Ristori quater.

 

Tra le misure urgenti connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19 che il decreto introduce ricordiamo, in particolare:
- proroga del secondo acconto IRPEF, IRES e IRAP;
- sospensione dei versamenti di contributi previdenziali, ritenute e IVA di dicembre;
- proroga del termine per la presentazione della dichiarazione dei redditi e dell’IRAP;
- proroga delle definizioni agevolate;
- razionalizzazione della rateizzazione concessa dall’agente della riscossione;
- proroga dei versamenti del prelievo erariale unico sugli apparecchi delle sale gioco;
- estensione codici Ateco;
- previsione di indennità stagionali del turismo, terme e spettacolo e per i lavoratori sportivi;
- contributo alle Regioni per la riduzione del debito;
- sostegno alla internazionalizzazione delle imprese;
- istituzione Fondo perequativo;
- possibilità di estendere il termine di durata dei fondi immobiliari quotati.

 

Le misure appena accennate insieme a tutte quelle previste dal nuovo decreto sono in vigore a partire da ieri, 30 novembre 2020, giorno della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.



Qui il decreto-legge 30 novembre 2020, n. 157; in G.U. del 30 novembre 2020, n. 297