POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
giovedì 22 ottobre 2020
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
PROFESSIONE

professione forense | 16 Settembre 2020

Esame avvocato 2020: in Gazzetta il bando contenente modalità, sedi e date

di La Redazione

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il bando di esame per l’anno 2020 indetto dal Ministero della Giustizia per l’abilitazione all’esercizio della professione forense. La domanda di partecipazione all’esame dovrà essere inviata in modalità telematica entro l’11 novembre 2020.

Il Ministero della Giustizia ha indetto per l'anno 2020 la sessione dell'esame di Stato per

l'abilitazione all'esercizio della professione forense. Il bando è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale – 4ᵃ serie speciale del 15 settembre 2020, n. 72.

 

Modalità. L’esame di Stato – sessione 2020 - si articola in tre prove scritte aventi ad oggetto:
- la redazione di un parere motivato, da scegliersi tra due questioni in materia regolata dal codice civile;
- la redazione di un parere motivato, da scegliersi tra due questioni in materia regolata dal codice penale;
- la redazione di un atto giudiziario che postuli conoscenze di diritto sostanziale e di diritto processuale, su un quesito proposto, in materia scelta dal candidato tra il diritto privato, il diritto penale e il diritto amministrativo.
Lo svolgimento delle prove scritte, che si terrà presso le sedi delle Corti di appello di Ancona, Bari, Bologna, Brescia, Cagliari, Caltanissetta, Campobasso, Catania, Catanzaro, Firenze, Genova, L'Aquila, Lecce, Messina, Milano, Napoli, Palermo, Perugia, Potenza, Reggio Calabria, Roma, Salerno, Torino, Trento, Trieste, Venezia e presso la sezione distaccata di Bolzano della Corte di appello di Trento, è previsto nelle seguenti date:
- 15 dicembre 2020: parere motivato in materia regolata dal codice civile;
- 16 dicembre 2020: parere motivato in materia regolata dal codice penale;
- 17 dicembre 2020: atto giudiziario in materia di diritto privato o di diritto penale o di diritto amministrativo.

 

Superate le prove scritte, il bando prevede l’accesso alle prove orali che consistono:
- nella discussione, dopo una sintetica illustrazione delle prove scritte, di brevi questioni relative a cinque materie, di cui una di diritto processuale, scelte preventivamente dal candidato tra le seguenti: diritto costituzionale, diritto civile, diritto commerciale, diritto del lavoro, diritto penale, diritto amministrativo, diritto tributario, diritto processuale civile, diritto processuale penale, diritto internazionale privato, diritto ecclesiastico e diritto dell'Unione europea;
- nella dimostrazione di conoscenza dell'ordinamento forense e dei diritti e doveri dell'avvocato.

 

Domanda di partecipazione. La domanda di partecipazione all’esame di Stato dovrà essere inviata per via telematica entro l’11 novembre 2020.
Ai fini dell’ammissione all’esame, il candidato è tenuto al pagamento di tutti i contributi previsti dal bando.
All’interno del bando è anche precisato che con successivo decreto ministeriale saranno nominate la commissione e le sottocommissioni d’esame e, con altrettanto decreto ministeriale, che sarà pubblicato il prossimo 27 novembre 2020, saranno individuate eventuali misure disciplinanti l’accesso e la permanenza presso le sedi concorsuali, volte a garantire il rispetto delle vigenti disposizioni dettate al fine di prevenire il contagio da COVID-19.



Qui il bando di esame di abilitazione all’esercizio della professione forense – sessione 2020; in G.U. del 15 settembre 2020, n.72