POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
venerdì 18 settembre 2020
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
PROFESSIONE

previdenza forense | 24 Giugno 2020

Da Cassa Forense il bando per l’assegnazione di contributi per il rimborso dei costi dell’attività legale

di La Redazione

Cassa Forense ha indetto un ulteriore bando straordinario per l’assegnazione di contributi forfetari per il rimborso dei costi dell’attività legale. Le domande potranno essere presentate fino al prossimo 23 luglio 2020.

Nell'ambito delle prestazioni a sostegno della professione previste nel regolamento per l’erogazione dell’assistenza e tenuto conto situazione di emergenza sanitaria da Covid-19, Cassa Forense ha indetto un bando straordinario per l’assegnazione di contributi forfetari per rimborso costi per l’attività legale.
Il bando prevede uno stanziamento di € 2.500.000,00 ed il contributo è pari al 15% della differenza fra il volume di affari IVA e il reddito IRPEF dichiarati col Mod. 5/2019, restano esclusi i contributi di importo inferiore ad € 300,00 o superiore ad € 1.200,00.
L’erogazione è prevista in favore degli iscritti alla Cassa anteriormente al 1° gennaio 2020 e fino a esaurimento dell’importo complessivo previsto dal bando, secondo una graduatoria inversamente proporzionale all’ammontare del reddito netto professionale dell’anno 2018.
Restano esclusi dal bando i beneficiari del reddito di ultima istanza, di cui all’art. 44 d.l. n. 18/2020, per il mese di marzo e di aprile 2020, e coloro che risultano inseriti utilmente nella graduatoria dei bandi straordinari nn. 1, 2 e 3 del 2020.
La domanda di partecipazione al bando potrà essere presentata fino alle ore 24,00 del 23 luglio 2020.



Qui il bando di Cassa Forense del 23 giugno 2020, n. 4