POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
martedì 12 novembre 2019
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
PROFESSIONE

previdenza forense | 04 Settembre 2019

Cassa Forense tra gli Asset Owners che aderiscono agli UN PRI

di La Redazione

Sul proprio sito istituzionale, Cassa Forense ha dato notizia dell’adesione a partire dal 1° agosto scorso agli UN PRI, l’organizzazione delle Nazioni Unite a sostegno degli investimenti sostenibili.  

UN PRI. Si tratta dell’organizzazione delle Nazioni Unite fondata nel 2005 per volontà dell’allora segretario generale dell’Onu Kofi Annan che stabilisce i principi che gli operatori della finanza aderenti, asset managers, asset owners e advisors, si impegnano a perseguire. Come precisa il comunicato «l’iscrizione ai PRI è il primo passo per allineare sempre di più l’Ente alle esigenze di sostenibilità che ormai sono una costante a livello mondiale. Cassa Forense si appresta ad individuare i Global Goals che ritiene prioritario perseguire e a stabilire un obiettivo per ognuno di essi, con un programma di integrazione pluriennale. […] L’introduzione graduale e programmata di tali obiettivi nel piano degli investimenti di Cassa Forense comporterà la determinazione di un benchmark a livello di portafoglio e la revisione del processo di due diligence degli investimenti sia liquidi che illiquidi introducendo un’analisi specifica degli indicatori forniti dagli asset managers». In particolare, la Cassa si impegnerà negli investimenti a impatto, c.d. “impact investing”, ma anche negli «investimenti tematici legati allo sviluppo della sostenibilità che contribuiscono intrinsecamente ad affrontare le sfide sociali e / o ambientali, come i cambiamenti climatici, l'eco-efficienza e la salute. In tale ambito, per esempio, si impegnerà a migliorare il “Carbon Footprint” del portafoglio».