POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
lunedì 27 maggio 2019
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
PROFESSIONE

previdenza forense | 09 Aprile 2019

Cassa Forense e il bando prestiti ai giovani avvocati under 35

di La Redazione

In virtù di quanto previsto nel regolamento per l’erogazione dell’assistenza a sostegno della professione, Cassa Forense ha indetto, anche per l’anno 2019, un bando per l’erogazione di prestiti in favore dei giovani avvocati under 35 iscritti alla Cassa.

L'importo dei prestiti erogati in favore dei giovani avvocati infratrentacinquenni iscritti alla Cassa varierà da € 5.000,00 ad € 15.000,00 con rimborsabilità fino a 5 anni.

 

Assistenza alla professione. L’iniziativa si inserisce nell’ambito delle prestazioni a sostegno della professione previste nel regolamento per l’erogazione dell’assistenza ed è volta a facilitare l’accesso dei giovani avvocati, nei primi anni di esercizio dell’attività professionale, al mercato del credito, al fine di poter far fronte alle spese di avviamento dello studio professionale.
Previa delibera di ammissione che dovrà pervenire dalla Banca Popolare di Sondrio, l’intervento della Cassa è volto all'abbattimento al 100% degli interessi passivi, che verranno versati dalla Cassa all’Istituto di credito, fino ad esaurimento dell’importo stanziato pari ad € 1.000.000,00. Inoltre, l’Ente fornirà, per gli iscritti con reddito professionale inferiore ad € 10.000,00, apposita garanzia fideiussoria per l’accesso al credito stesso, fino ad esaurimento dell’importo a tal fine stanziato pari ad € 2.500.000,00.

 

Entro il 31 ottobre 2019. La richiesta di prestito deve essere inoltrata, a pena di inammissibilità, esclusivamente online tramite l’apposito accesso riservato presente sul sito internet della Cassa entro il 31 ottobre 2019, salvo chiusura anticipata in caso di esaurimento dei fondi. Dopo aver verificato il possesso dei requisiti minimi previsti dal bando, la Cassa trasmetterà le istanze alla Banca Popolare di Sondrio per l’ulteriore istruttoria di competenza e le richieste verranno evase in ordine di data di presentazione della domanda, fino ad esaurimento del fondo stanziato per l’anno 2019.