POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
domenica 26 maggio 2019
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
PROFESSIONE

professione forense | 13 Marzo 2019

Il CNF al lavoro con il Ministero per la riforma del processo civile

di La Redazione

Si è tenuto martedì 12 marzo, presso il Ministero della Giustizia, il primo incontro sulla riforma del processo civile che ha visto la partecipazione del Consiglio Nazionale Forense, dell’Organismo congressuale forense, dell’Unione nazionale Camere civili, dell’Aiga e dell’Anm.  

Prosegue il confronto «alla ricerca di soluzioni orientate a una semplificazione del processo civile di primo e secondo grado, nel rispetto delle garanzie e del contraddittorio». Così si legge nel comunicato del CNF che informa del primo incontro tenutosi ieri presso il Ministero della Giustizia sul tema della riforma del processo civile.
Il Presidente Mascherin ha sottolineato «un atteggiamento positivo di tutte le parti intervenute e un approccio costruttivo da parte del Ministro. Se il dialogo continuerà su questi presupposti» ha aggiunto «possiamo avere ragionevoli aspettative di un risultato finale condivisibile e di soddisfazione per tutti gli operatori del diritto. Naturalmente quelli che saranno gli esiti diventeranno oggetto di confronto, da parte del CNF, con tutte le componenti dell’avvocatura».