POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
mercoledì 12 dicembre 2018
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
PROFESSIONE

professione forense | 09 Ottobre 2018

Pubblicato il bando per 30 tirocini formativi a Palazzo Spada

E’ stato pubblicato l’8 ottobre il decreto del Presidente del Consiglio di Stato n. 145 con cui viene indetto il bando di selezione per 30 tirocini formativi presso le sezioni consultive e giurisdizionali del Consiglio di Stato. Le domande, unitamente alla documentazione comprovante il possesso dei requisiti per l’ammissione, dovranno essere presentate entro 30 giorni all’Ufficio di segreteria del Segretariato Generale di Palazzo Spada oppure inviate tramite posta elettronica.

Il Presidente del Consiglio di Stato ha firmato ieri, 8 ottobre 2018, il decreto n. 145 con cui viene indetto il bando di selezione per 30 tirocini formativi presso il Consiglio di Stato.

 

Requisiti e domande. La selezione è riservata ai laureati in giurisprudenza, di età inferiore ai 30 anni, in possesso dei requisiti di onorabilità di cui all’art. 42-ter, comma 2, lett. g), r.d. 30 gennaio 1941, n. 12, che abbiano riportato una media di almeno 27/30 in diversi esami oppure un punteggio di laurea non inferiore a 105/110.
Le domande per la partecipazione al bando, della durata di 18 mesi, dovranno essere inviate entro 30 giorni, unitamente alla documentazione comprovante il possesso dei requisiti per l’ammissione, all’Ufficio di segreteria del Segretariato Generale di Palazzo Spada oppure tramite posta elettronica.
L’esito positivo del tirocinio costituisce titolo per l’accesso al concorso per magistrato ordinario, è valutato per un periodo pari ad periodo di un anno di tirocinio forense e notarile e per la frequenza dei corsi alle scuole di specializzazione per le professioni legali. Costituisce inoltre titolo di preferenza per la nomina a giudice onorario di tribunale e vice procuratore onorario, nonché, a parità di merito, nei concorsi indetti dall’amministrazione della giustizia, dalla giustizia amministrativa e dall’Avvocatura dello Stato.

 



Qui il bando pubblicato dal Consiglio di Stato