POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
sabato 15 agosto 2020
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
PROFESSIONE

amministrazione della giustizia | 17 Luglio 2017

I penalisti incrociano le braccia, domani l’astensione

Domani, 18 luglio 2017, in occasione della giornata di astensione, gli avvocati penalisti scenderanno in piazza a Salerno per la Manifestazione Nazionale “La riforma del codice antimafia e la confisca delle garanzie”, a partire dalle ore 10.00.

I penalisti puntano i piedi. Come preannunciato dalla Giunta dell’Unione delle Camere Penali con la delibera del 4 luglio 2017, gli avvocati penalisti domani, 18 luglio, saranno in sciopero. In occasione della giornata di astensione è prevista, a partire dalle ore 10.00, a Salerno, la Manifestazione Nazionale “La riforma del codice antimafia e la confisca delle garanzie”.
Lo sciopero, come anticipato, è una reazione all’approvazione della legge di riforma del codice penale e del codice di procedura penale avvenuta il mese scorso.