POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
domenica 05 luglio 2020
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
PROFESSIONE

Giustizia | 31 Ottobre 2014

Mirella Casiello, e il vertice dell’OUA si tinge di rosa

Mirella Casello è stata eletta a grande maggioranza nuovo presidente dell'Organismo Unitario dell'Avvocatura (OUA). L'Assemblea riunita a Roma ha scelto nell'avvocato del Foro di Taranto, la nuova portavoce della rappresentanza politica degli avvocati italiani. Rinnovati anche i vertici dell’Organismo: vice presidenti, Vincenzo Improta e Pietro Faranda; segretario, Stefano Radicioni; tesoriere, Paolo Ponzio.

Mirella Casiello, 46 anni, del Foro di Taranto, è stata eletta nuovo presidente dell'OUA, la rappresentanza politica degli avvocati italiani. Oltre al nuovo presidente, sono state rinnovate altre cariche: Pietro Faranda (Foro di Milano) e Vincenzo Improta (Foro di Napoli); il segretario Stefano Radicioni (Foro di Roma); il tesoriere Paolo Ponzio (Foro di Acqui Terme), la Giunta si completa con Carola Barbieri (Foro di Isernia); Maurizio Condipodero (Foro di Reggio Calabria); Patrizia Graziani (Foro di Forlì/Cesena); Salvatore Morreale (Foro di Caltanissetta). Infine: Coordinatore dell'Assemblea, Dario Greco (Foro di Palermo) e vice coordinatore dell'Assemblea, Marco Pilia (Foro di Lanusei).
Casiello: «l'Avvocatura è pronta a dare il suo contributo per il rilancio del Paese» ... La neo presidente vuole proseguire sulla strada delle riforme, affermando, tuttavia, che «c'è molto da fare per modernizzare la giustizia italiana». Casiello ha promesso maggior tutela nei confronti dei settori più in difficoltà, tra questi i giovani e le donne.
Cambia il presidente, ma non di certo la richiesta dell’OUA – e Mirella Casiello lo ha confermato - «di far entrare gli avvocati nell'ufficio legislativo del Ministero di via Arenula».
… e ancora, «voltiamo pagina, si apre una fase nuova di rilancio dell'Avvocatura». Necessario comunque – precisa ancora la neo eletta - «un costante dialogo con tutte le componenti dell'Avvocatura, istituzionali (CNF, Cassa e Ordini) e associative, ma soprattutto con la base, con chi lavora tutti i giorni in quella “trincea” che sono i Tribunali e gli uffici dei Giudici di Pace. L'obiettivo è restituire fiducia a una categoria sempre più impoverita, precaria e preoccupata, puntando sulla partecipazione, anche prevedendo una serie di assemblee OUA itineranti sul territorio».
«Infine - ha concluso Casiello - l'OUA lavorerà per favorire politiche attive di sostegno a favore della categoria e, in particolare, dei giovani avvocati, e si spenderà per aumentare le tutele ora negate ai professionisti, come, per esempio, il diritto alla maternità».