POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
mercoledì 30 settembre 2020
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
FINANZA e TRIBUTI

PTT - giurisprudenza | 17 Luglio 2020

È valida la notifica PEC della cartella esattoriale contenente file con estensione .pdf anziché .p7m?

di La Redazione

Non è affetta da invalidità la notifica via PEC della cartella esattoriale contenente file con estensione .pdf anziché .p7m poiché il rinvio delll’art. 60 del d.p.r. n. 600/1973d alle norme sulle notificazioni previste per il processo civile comporta, in caso di irritualità della notificazione della cartella di pagamento, l’applicazione dell’istituto della sanatoria del vizio dell’atto per raggiungimento dello scopo.  

(Corte di Cassazione, sez. VI Civile - T, ordinanza n. 15096/20; depositata il 15 luglio)

Così ha deciso la Cassazione con l’ordinanza n. 15096/20, depositata il 15 luglio.   La CTR Campania, in una controversia relativa all’impugnazione avverso il preavviso di fermo amministrativo relativo a due cartelle...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.