POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
sabato 18 gennaio 2020
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
FINANZA e TRIBUTI

contenzioso tributario | 05 Dicembre 2019

Sanzioni amministrative per violazioni tributarie escluse in caso di ignoranza incolpevole

di La Redazione

In tema di sanzioni per violazioni tributarie, ai fini dell'esclusione di responsabilità, può dirsi assolto l'onere gravante sul contribuente della prova dell'assenza assoluta di colpa, qualora dimostri uno stato di ignoranza incolpevole, non superabile con l'uso dell'ordinaria diligenza.  

(CTR Campania, sez. VI, sentenza n. 8452/19; depositata il 4 novembre)

In tema di sanzioni amministrative per violazioni tributarie, ai fini dell'esclusione di responsabilità per difetto dell'elemento soggettivo (art. 5 d.lgs. n. 472/97), può dirsi pienamente assolto l'onere gravante sul contribuente della prova dell'assenza assoluta di colpa, qualora dimostri uno stato di ignoranza incolpevole, non superabile con l'uso dell'ordinaria diligenza (CTR Campania 4 novembre 2019 n. 8452).
Nel caso specifico si osserva che le modalità di applicazione della TARI stabilite dal regolamento comunale non sono coerenti con l'art. 1, comma 689, l. n. 147/2013. Pur non avendo il contribuente eccepito chiaramente la situazione, il collegio lo ha ritenuto pienamente in regola con le disposizioni tributarie statali versando in stato di ignoranza incolpevole, non superabile con l'uso dell'ordinaria diligenza.

 

(Fonte: mementopiu.it)