POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
domenica 26 maggio 2019
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
FINANZA e TRIBUTI

tasse e tributi | 13 Maggio 2019

La Legge europea 2018 pubblicata in Gazzetta

di La Redazione

Pubblicato in G.U. il testo della l. n. 37/2019, recante “Disposizioni per l'adempimento degli obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia all'Unione europea - Legge europea 2018”.  

È stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale (Serie Generale n. 109 dell’11 maggio 2019) la legge 3 maggio 2019, n. 37, recante “Disposizioni per l'adempimento degli obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia all'Unione europea - Legge europea 2018”. Si tratta di un provvedimento per sua natura molto variegato, che tocca svariati ambiti, tra i quali anche quello fiscale.

 

Il testo. Approvato dalla Camera dei Deputati nella seduta pomeridiana del 12 marzo 2019, il testo modifica od integra le disposizioni vigenti nell’ordinamento italiano. In tema fiscale, la Legge detta alcune disposizioni in materia di pagamenti nelle transazioni commerciali, stabilendo ad esempio che i pagamenti relativi agli acconti del corrispettivo di appalto debbano essere effettuati nel termine di 30 giorni decorrenti dall’adozione di ogni stato di avanzamento dei lavori.
Particolarmente importanti sono le disposizioni relative all’IVA da applicarsi ai servizi di trasporto e spedizione di beni in franchigia: il testo, all’art. 11, stabilisce che anche i servizi accessori concernenti le spedizioni costituiscono servizi internazionali o legati agli scambi internazionali non imponibili, ciò purché i corrispettivi dei servizi accessori abbiano concorso alla formazione della base imponibile e ancorché la medesima non sia stata assoggettata all’imposta.
Il legislatore è anche intervenuto in tema di dogane, modificando (art. 12) alcune disposizioni relative ai termini di prescrizione delle obbligazioni doganali. In particolare, sono stati rivisti i termini per la notifica dell’obbligazione doganale.

(Fonte: fiscopiu.it)

 

 



Qui il testo della l. n. 37/2019, pubblicato in G.U. dell’11 maggio 2019, n. 109