POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
giovedì 21 marzo 2019
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
FINANZA e TRIBUTI

imposte indirette | 12 Marzo 2019

Onere della prova ai fini della detrazione ICI per abitazione principale

di Giovambattista Palumbo

Ai fini della spettanza della detrazione ICI, si considera abitazione principale quella di residenza anagrafica, salvo prova contraria con cui il contribuente dimostri che, in caso di mancata coincidenza, anche solo per un periodo di tempo, tra dimora abituale e residenza anagrafica, possa essere riservata alla prima il trattamento fiscale meno gravoso previsto per l'abitazione principale. Tale prova deve comunque riguardare l'effettivo utilizzo dell'unità immobiliare quale dimora abituale dell’intero nucleo familiare del contribuente.  

(Corte di Cassazione, sez. Tributaria, ordinanza n. 6634/19; depositata il 7 marzo)

Il caso. La Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 6634 del 07/03/2019, ha chiarito il concetto di onere della prova ai fini della dimostrazione del presupposto per usufruire della detrazione ICI per abitazione principale. Nel caso di specie...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.