POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
domenica 18 agosto 2019
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
FINANZA e TRIBUTI

tasse e tributi | 20 Dicembre 2018

Raggruppamento temporaneo di imprese, l’Agenzia interviene sugli obblighi di fatturazione

di La Redazione

L’Agenzia precisa, con il principio di diritto n. 17, che gli obblighi di fatturazione nei confronti della stazione appaltante, sono assolti dalle singole imprese associate relativamente ai lavori di competenza da ciascuna eseguiti.  

Con il principio di diritto n. 17 pubblicato il 18 dicembre, l’Agenzia delle Entrate è intervenuta in merito al raggruppamento temporaneo di imprese, per quanto concerne gli obblighi di fatturazione ex art. 21 d.P.R. n. 633/1972, gravanti sulla stazione appaltante: essi devono essere assolti dalle singole imprese associate per i lavori gestiti da ciascuna di esse, perché «il rapporto esistente tra le associate e la capogruppo di un raggruppamento temporaneo di imprese (RTI) - istituito per l’esecuzione di un appalto pubblico - si inquadra, giuridicamente, nella figura del mandato collettivo speciale con rappresentanza, che, ai sensi dell’art. 48, comma 16, d.lgs. n. 50/2016 (c.d. codice appalti pubblici e contratti di concessione) "… non determina di per sé organizzazione o associazione degli operatori economici riuniti, ognuno dei quali conserva la propria autonomia ai fini della gestione, degli adempimenti fiscali e degli oneri sociali"».
Da ciò discende, secondo l’Agenzia delle Entrate, che «gli obblighi di fatturazione ai sensi dell’art. 21 d.P.R. n. 633/1972, nei confronti della stazione appaltante, sono assolti dalle singole imprese associate relativamente ai lavori di competenza da ciascuna eseguiti».

(Fonte:fiscopiu.it)

 

 



Qui il principio di diritto dell’Agenzia delle Entrate del 17 dicembre 2018, n. 17