POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
mercoledì 21 ottobre 2020
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
FINANZA e TRIBUTI

CASSAZIONE | 16 Dicembre 2010

Chi pretende l'esenzione Ici spari tutte le cartucce subito, altrimenti rischia un buco nell'acqua

Comune batte stabilimento balneare: nelle liti contribuente-Fisco l'impugnazione equivale a chiedere un verdetto sulla legittimità dell'atto impositivo tanto che l'indagine risulta limitata ai presupposti dedotti nel ricorso introduttivo di primo grado

Chi tardi arriva, male alloggia. Il contribuente che non vuole pagare l'Ici farà bene a dedurre il motivo di censura contro l'atto impositivo del Comune nel ricorso introduttivo di primo grado, altrimenti la sentenza di merito che pure dovesse dargli...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.