POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
venerdì 04 dicembre 2020
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
COMUNITARIO e INTERNAZIONALE

privacy | 06 Ottobre 2020

Divieto di trasmissione di dati personali e lotta alla criminalità: nuovi chiarimenti dalla CGUE

di Giulia Milizia

Nel confermare la sua prassi costante su questo delicato tema, la CGUE ribadisce che gli artt. 4 TFUE, 1 §.3 e 15 §.1 Direttiva 2002/58/CE (c.d. direttiva relativa alla vita privata e alle comunicazioni elettroniche), letti in combinato disposto con gli artt. 7, 8, 11 e 52 §.1 Carta di Nizza, ostano ad una normativa nazionale che impone ad un gestore di reti di comunicazione elettronica l’obbligo di fornire alle agenzie di sicurezza e di intelligence di uno Stato membro “dati di comunicazione in massa” che implicano la loro previa raccolta generalizzata e indifferenziata.  

È prevista però una deroga a questo divieto in caso di minaccia grave, attuale e reale o prevedibile alla sicurezza nazionale, purchè tale raccolta sia limitata ad un tempo strettamente necessario per contrastarla e siano rispettate...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.