POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
martedì 17 settembre 2019
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
COMUNITARIO e INTERNAZIONALE

unioni civili | 18 Dicembre 2018

Il regolamento UE per la tutela degli effetti patrimoniali delle unioni civili

di La Redazione

Nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea del 17 dicembre 2018 n. L320 è stato pubblicato il regolamento di esecuzione (UE) 2018/1990 della Commissione dell’11 dicembre 2018 che indica i moduli per la tutela degli effetti patrimoniali dei componenti delle unioni registrate.  

I moduli. Il regolamento (UE) n. 2018/1990 dell’11 dicembre indica i tre moduli di cui al regolamento (UE) 2016/1104 del Consiglio Europeo che attua la cooperazione rafforzata nel settore di competenza, legge applicabile, riconoscimento ed esecuzione delle decisioni in materia di effetti patrimoniali delle unioni civili.
Si tratta di moduli standard necessari al fine di ottenere l’esecutività di un atto pubblico, di una decisione giudiziaria o di una transazione che riguarda gli effetti patrimoniali dei componenti delle unioni registrate.
In particolare all’art. 1 il regolamento individua: il modulo da usare per l’attestato di cui all’art. 45, paragrafo 3, lett. b), reg. UE 2016/1104; il modulo da usare per l’attestato relativo a un atto pubblico di cui all’art. 58, paragrafo 1, e all’art. 59, paragrafo 2, reg. UE 2016/1104; infine il modulo da usare per l’attestato relativo a una transazione giudiziaria di cui all’art. 60, paragrafo 2, reg. UE 2016/1104.
Tutti e tre i moduli sono allegati in fondo al testo del regolamento europeo.
Tale regolamento, obbligatorio in tutti i suoi elementi e direttamente applicabile negli Stati membri, conformemente ai trattati, entra in vigore il 29 gennaio 2019.

 



Qui il regolamento (UE) 2018/1990 pubblicato in Gazzetta Ufficiale U.E. del 17 dicembre 2018, n. L320