POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
mercoledì 27 gennaio 2021
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
AMMINISTRATIVO

impugnazioni | 03 Dicembre 2020

Scontro tra Comune e cittadini per intitolare una via ad Anna Frank: qual è il procedimento corretto?

di La Redazione

Qualora una via priva di specifica denominazione esista da decenni e acquisisca con il tempo una propria denominazione consolidata grazie alla popolazione a alle istituzioni locali, essa acquista la stessa valenza identificativa di quella formale; dunque, ai fini della modifica della intitolazione, il procedimento da adottare sarà quello di modifica di denominazioni già esistenti, e non quello relativo all’attribuzione di nomi a vie nuove.  

(TAR Toscana, sez. I, sentenza n. 1522/20; depositata il 26 novembre)

Questo il contenuto della sentenza del TAR Toscana n. 1522/20, depositata il 26 novembre.   Alcuni abitanti di una frazione del Comune di Castiglione in Garfagnana impugnavano la delibera con cui la giunta comunale aveva deciso di intitolare...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.