POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
lunedì 03 agosto 2020
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
AMMINISTRATIVO

Sicurezza pubblica | 13 Luglio 2020

Lecita l’attività di cartomante se non usa tecniche truffaldine di persuasione del cliente

di Giulia Milizia

L’attività del cartomante, visto come ciarlatano, ha subito una profonda evoluzione connessa all’evolversi delle istituzioni e dei costumi sì che è considerata un bene commerciale in quanto arte divinatoria «riconducibile alle cd. scienze occulte o esoteriche (per definizione non sottoponibili a prove di verificabilità)» essendo «idoneo a rispondere ad una esigenza, per quanto illusoria ed opinabile, meritevole di soddisfacimento e, in quanto tale, suscettibile di generare, in termini mercantili, una corrispondente “domanda”. Tale può essere, appunto, quella di chi cerchi l’alleviamento dei suoi dubbi esistenziali o la rassicurazione delle sue certezze nei “segni” ricavabili, attraverso la mediazione del cartomante, dalla lettura ed interpretazione delle “carte”».

(Consiglio di Stato, sez. III, sentenza n. 4289/20; depositata il 1° luglio)

È quanto stabilito dal Consiglio di Stato con la sentenza n. 4189/20 pubblicata il 1° luglio che ha confermato la sentenza del TAR Umbria n. 295/19 con la quale era stato annullato, in accoglimento del ricorso di una società che offriva...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.