POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
venerdì 13 dicembre 2019
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
AMMINISTRATIVO

concorso magistrati | 20 Novembre 2019

In Gazzetta il decreto per il concorso a 310 posti di magistrato ordinario

di La Redazione

Il Ministero della Giustizia, con decreto del 29 ottobre 2019 (pubblicato in G.U., 4° Serie Speciale, del 19 novembre 2019, n. 91), ha indetto un concorso, per esami, a 310 posti di magistrato ordinario. La domanda di partecipazione al concorso deve essere inviata tassativamente entro il 19 dicembre.  

Domanda di partecipazione e requisiti per l’ammissione al concorso. La domanda di partecipazione al concorso deve essere inviata esclusivamente in via telematica entro e non oltre le ore 23:59 del 19 dicembre 2019, collegandosi al sito istituzionale del Ministero della Giustizia e seguendo tutte le istruzioni lì presenti per compilare l’apposito form.
Tutti i requisiti per la partecipazione al concorso, per esami, sono indicati nell’art. 2 del decreto appositamente allegato.

 

Prove d’esame. L’esame consiste in una prova scritta, relativa allo svolgimento di tre elaborati teorici vertenti sul diritto civile, diritto penale e diritto amministrativo, e in una prova orale, vertente su: diritto civile ed elementi fondamentali di diritto romano; procedura civile; diritto penale; procedura penale; diritto amministrativo, costituzionale e tributario; diritto commerciale e fallimentare; diritto del lavoro e della previdenza sociale; diritto comunitario; diritto internazionale pubblico e privato; elementi di informatica giuridica e di ordinamento giudiziario; colloquio su una lingua straniera scelta tra inglese, francese, spagnolo e tedesco.
Le prove si svolgeranno nella sede indicata nel diario contenente la disciplina delle prove scritte che sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale, quarta serie speciale del 27 marzo 2020, nonché sul sito del Ministero della Giustizia.
In allegato il testo integrale del decreto ministeriale, contenente tutte le informazioni utili per la partecipazione al concorso.

 



Qui il testo del decreto ministeriale del 29 ottobre 2019; in G.U., 4° Serie Speciale, del 19 novembre 2019, n. 91