POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
lunedì 24 giugno 2019
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
AMMINISTRATIVO

ultime dal cdm | 12 Giugno 2019

Decreto sicurezza bis: il Governo approva

di La Redazione

È stato approvato dal Consiglio dei Ministri, riunitosi martedì 11 giugno, il decreto-legge che introduce disposizioni urgenti in materia di ordine e sicurezza pubblica. Il testo, in particolar modo, interviene in materia di: contrasto all’immigrazione illegale, potenziamento dell’efficacia dell’azione amministrativa (a supporto delle politiche di sicurezza) e opposizione alla violenza in occasione di manifestazioni sportive.    

Il decreto-legge che introduce disposizioni urgenti in materia di ordine e sicurezza pubblica (c.d. decreto sicurezza bis) è stato approvato ieri dal Consiglio dei Ministri.

 

Decreto sicurezza bis. Tra le novità introdotte, il decreto interviene in particolar modo in materia di: contrasto all’immigrazione illegale; potenziamento dell’efficacia dell’azione amministrativa a supporto delle politiche di sicurezza e contrasto alla violenza in occasione di manifestazioni sportive.
Viene attributo al Ministro dell’Interno il potere di limitare o vietare l’ingresso, il transito o la sosta di navi nel mare territoriale, con l’eccezione del naviglio militare, per motivi di ordine e sicurezza pubblica. E i relativi provvedimenti limitativi o impeditivi saranno adottati di concerto con il Ministro della difesa e con il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti.
Inoltre, attraverso modifiche al Testo unico delle leggi sull’immigrazione, è previsto il pagamento di una sanzione amministrativa che va da 10.000 a 50.000 euro, in caso di inosservanza da parte del comandante della nave dei divieti imposti. In materia di sicurezza pubblica, il testo introduce misure volte a sviluppare l’attività di cooperazione internazionale di polizia nel campo delle operazioni sotto copertura «e a chiarire che la comunicazione alle questure, da parte dei titolari di strutture ricettive (hotel, pensioni, B&B, ecc.), delle persone alloggiate per un solo giorno vada effettuata con immediatezza».
Infine, si rafforza il quadro normativo a presidio del regolare svolgimento delle manifestazioni sportive, assicurando maggior tutela agli operatori delle Forze di polizia impiegati in tali manifestazioni. È previsto poi l’incremento della durata del DASPO che, per i recidivi, passa da un minimo di 6 a un massimo di 10 anni, a fronte degli attuali 5 e 8 anni.

 

Codice della giustizia contabile. Il Consiglio dei Ministri, inoltre, ha approvato in esame preliminare, un decreto legislativo che introduce disposizioni integrative e correttive al d.lgs. n. 174/2016, recante il codice della giustizia contabile.