POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
sabato 24 agosto 2019
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
AMMINISTRATIVO

ultime dal cdm | 13 Dicembre 2018

Il Governo ha approvato il decreto semplificazioni

di La Redazione

Il Consiglio dei Ministri tenutosi il 12 dicembre ha approvato un decreto legge che introduce disposizioni urgenti in materia di semplificazione e sostegno per cittadini, imprese e pubblica amministrazione. Il Governo ha inoltre dato il via libera al decreto legislativo di attuazione della direttiva (UE) 2016/2341 relativa alle attività e alla vigilanza degli enti pensionistici aziendali o professionali.

Decreto semplificazioni. Il decreto legge approvato ieri del Governo si pone l’obiettivo di «fronteggiare con misure d’emergenza l’attuale situazione di sovraccarico e moltiplicazione degli adempimenti burocratico-amministrativi a carico dei cittadini, delle imprese e della stessa pubblica amministrazione, in modo da agevolare, tra l’altro, la libera iniziativa economica, nonché di assicurare un sostegno alle piccole e medie realtà imprenditoriali che vivono un momento di difficoltà».
Tra le varie novità, il testo prevede la modifica di alcuni profili dell’esecuzione forzata a tutela degli esecutati che siano contestualmente creditori della PA; la soppressione del SISTRI "Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti"; disposizioni temporanee e urgenti per far fronte alla carenza contingente di medici; l’immissione a ruolo dei nuovi dirigenti della scuola; l’abrogazione dell’entrata in vigore del libro unico del lavoro telematico, che risultava prevista per il prossimo 1° gennaio; l’introduzione, in ragione dell’attuale situazione di sovraffollamento delle carceri, di disposizioni urgenti per consentire la celere attuazione del piano di edilizia penitenziaria.

 

Vigilanza degli enti pensionistici. Il Consiglio dei Ministri ha inoltre approvato il decreto legislativo di attuazione della direttiva (UE) 2016/2341 relativa alle attività e alla vigilanza degli enti pensionistici aziendali o professionali. La normativa nazionale viene così adeguata al contesto europeo con norme specifiche riguardanti l’attività della COVIP e con l’introduzione di un esplicito divieto per gli enti pensionistici aziendali di svolgere attività ulteriori. Inoltre, il provvedimento elenca i soggetti autorizzati a costituire fondi pensione aperti (banche, compagnie di assicurazione, società di intermediazione mobiliare e società di gestione del risparmio) e disciplina i differenti regimi loro applicabili alle forme pensionistiche complementari. In particolare, «si richiede che le forme pensionistiche complementari si dotino di un efficace sistema di governo societario, con una struttura organizzativa trasparente e una informativa completa agli aderenti e beneficiari, relativa ai diritti e obblighi delle parti coinvolte, alla individuazione della migliore forma pensionistica e ad una consapevole assunzione dei rischi di investimento, anche ai fini di facilitare l’attività transfrontaliera».