POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
mercoledì 30 settembre 2020
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
AMMINISTRATIVO

amministrazione della giustizia  | 30 Agosto 2018

Proclamato un nuovo sciopero per i Giudici di Pace dal 17 settembre al 14 ottobre

L’UNAGIPA ha proclamato l’astensione nazionale dalle udienze dei Giudici di Pace dal 17 settembre 2018 al 14 ottobre 2018. Nella lettera di proclamazione dello sciopero i magistrati tornano a chiedere il riconoscimento del loro ruolo tramite una concreta modifica della riforma Orlando, affrontando anche questioni inerenti al trattamento ad essi spettante e alle coperture previdenziali ed assistenziali.    

L’Unione Nazionale dei Giudici di Pace ha deliberato una nuova astensione nazionale dalle udienze prevista dal 17 settembre 2018 al 14 ottobre 2018. Nella lettera di proclamazione si legge che lo sciopero è proclamato dopo la rilevazione che «il Governo non ha manifestato segnali concreti di condivisione delle istanze di categoria, nel mentre procede spedita l’attuazione della contestata riforma Orlando, mediante bandi di concorso per la nomina di nuovo giudici di pace e vice procuratori onorari, l’obbligatorietà dell’ufficio del processo, l’avvio della procedure dei trasferimenti, il ritiro dei tesserini di riconoscimento, l’approvazione della nuove dotazioni organiche, etc…». 

Modalità dello sciopero. L’UNAGIPA precisa che la proclamazione dello sciopero è deliberata nelle forme e nelle modalità previste dal codice di autoregolamentazione.
In particolare verrà assicurata la tenuta di una sola udienza a settimana e tutte altre attività giudiziarie ed amministrative resteranno sospese. Infine per l’intero periodo di sciopero i Giudici di pace si asterranno dalla partecipazione di corsi di formazione e da ogni altra attività legata al proprio ufficio.

 



Qui la proclamazione dello sciopero da parte dell’UNAGIPA