POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
martedì 11 agosto 2020
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
AMMINISTRATIVO

amministrazione della giustizia | 23 Agosto 2017

Guardasigilli Orlando: estendere la Procura Europea anche ai reati di terrorismo

«Il terribile attentato di Barcellona e le numerose vittime provenienti da vari Paesi europei, incluso il mio, ci costringono a fare i conti con una minaccia terroristica che rivela sempre più la sua natura transnazionale e che potrà essere vinta solo attraverso un potenziamento della collaborazione tra i sistemi di giustizia e di law enforcement degli Stati dell'Unione, quale strumento necessario per contrastare e sconfiggere il terrorismo» così il Ministro Orlando nella missiva ai vertici di Giustizia dell’Unione Europea.

Il Ministro della Giustizia Orlando ha scritto una lettera alla Commissaria Europea Giustizia, Protezione dei Consumatori e Uguaglianza di genere, Vera Jourovà, e al Ministro della Giustizia dell'Estonia, Urmas Reinsalu, al fine di avanzare la proposta di un’estensione della nascente procura Europea anche ai reati di terrorismo.
Nella lettera il Guardasigilli ha ricordato che «cooperazione, tempestività nello scambio di informazioni e coordinamento dell'attività di indagine siano elementi determinanti per una strategia globale di contrasto al terrorismo» e conclude esortando a percorrere questa strada consentita dai trattati.