POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
domenica 09 agosto 2020
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
AMMINISTRATIVO

amministrazione della giustizia  | 30 Giugno 2017

Da lunedì i Giudici di Pace tornano ad incrociare le braccia

Come già anticipato, da lunedì 3 luglio i Giudici di Pace si asterranno dalle udienze. Lo sciopero proclamato dall’Unione Nazionale dei Giudici di Pace si protrarrà fino al 23 luglio 2017.

L’Unione Nazione dei Giudici di Pace ha proclamato un nuovo sciopero dei Giudici di Pace dal 3 al 23 luglio 2017.

Vano tentativo. Sul sito UNAGIPA è stato pubblicato il comunicato con cui è stata data notizia dell’ottava astensione dalle udienze dei Giudici di Pace. Nonostante le procedure di raffreddamento messe in atto dall’Unione Nazionale dei Giudici di Pace, afferma l’Unione, si dovrà «prendere, per l’ennesima volta, atto del comportamento reiteratamente lesivo od omissivo del Ministero della Giustizia». Il nuovo sciopero si terrà dal 3 al 23 luglio 2017.