POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
martedì 26 maggio 2020
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
PENALE e PROCESSO

decreto coronavirus | 03 Aprile 2020

Coronavirus ed emergenza carceri: uno Speciale sulle misure del Cura Italia

di La Redazione

All’interno delle misure previste per contrastare la pandemia del COVID-19, l’art. 123 d.l. 17 marzo 2020, n. 18, c.d. decreto ‘Cura Italia’, rubricato “disposizioni in materia di detenzione domiciliare”, prevede che «in deroga al disposto dei commi 1, 2 e 4 dell’articolo 1 della legge 26 novembre 2010, n. 199, dalla data di entrata in vigore del presente decreto e fino al 30 giugno 2020, la pena detentiva è eseguita, su istanza, presso l’abitazione del condannato o in altro luogo pubblico o privato di cura, assistenza e accoglienza, ove non sia superiore a diciotto mesi, anche se costituente parte residua di maggior pena» (salve alcune ipotesi ostative di accesso).  

Nello Speciale, a cura dell’avv. Carmelo Minnella, cerchiamo di approfondire tali misure (per rispondere anche alle paure di chi si trova in carcere e teme per i contagi da coronavirus, dopo le proteste che sono scoppiate nelle strutture di detenzione, da Nord a Sud) che, seppur timide, se applicate largamente, possono costituire un primo passo, comunque importante, per risolvere l’emergenza carceri che l’emergenza del coronavirus rischia di far saltare i già fragili equilibri della vita penitenziaria.

 

 

Inoltre, per avere un quadro completo sull’emergenza coronavirus, clicca qui per consultare la sezione dedicata al decreto Coronavirus