POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
martedì 21 gennaio 2020
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
PENALE e PROCESSO

mandato d’arresto europeo | 06 Dicembre 2019

MAE: per i reati tributari non ha rilievo il superamento delle soglie di punibilità previste dalla legge italiana

di La Redazione

In tema di mandato d’arresto europeo e procedure di consegna tra Stati membri, la condizione della doppia punibilità prevista dall’art. 7, comma 1, l n. 69/2005 per l’esecuzione della consegna, risulta mitigata dal secondo comma proprio con riferimento alla materia delle tasse ed imposte, non richiedendosi la necessità di una perfetta sovrapposizione tra la fattispecie prevista dall’ordinamento estero e quella contemplata dall’ordinamento italiano, ma solo che le stesse risultino analogicamente assimilabili.

(Corte di Cassazione, sez. VI Penale, sentenza n. 49545/19; depositata il 5 dicembre)

Lo ha chiarito la Suprema Corte con sentenza n. 49545/19 depositata il 5 dicembre.   Il caso. Convalidato l’arresto provvisorio al fine della consegna alle Autorità giudiziarie tedesche, richiesta con mandato di arresto europeo...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.