POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
sabato 07 dicembre 2019
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
PENALE e PROCESSO

giustizia penale | 11 Ottobre 2019

L’applicazione dell’ergastolo nel caso di cumulo di pene detentive è automatico anche in fase esecutiva

di Alfredo De Francesco - Avvocato

Con la decisione in oggetto la Corte di Cassazione ha ribadito il principio secondo cui «la disposizione di cui all’art. 73 comma 2 c.p. laddove stabilisce che, quando concorrono più delitti per ciascuno dei quali sia stata inflitta la pena della reclusione non inferiore a ventiquattro anni, si applica la pena dell’ergastolo, detta un criterio legale di commisurazione della pena, vincolante ed automatico per il giudice, sia nel giudizio di cognizione quando il processo riguardi cumulativamente delitti per i quali la pena sia determinata in entità superiore a quel limite, sia nella fase esecutiva e la sostituzione dell’ergastolo alle pene detentive temporanee concorrenti non realizza un altro effetto penale della condanna».  

(Corte di Cassazione, sez. I Penale, sentenza n. 41641/19; depositata il 10 ottobre)

La massima in questione, come accennato, non è nuova e di per sé ripete un obiter dictum già presente in giurisprudenza. Se non che la decisione in commento è particolarmente interessante perché in realtà...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.