POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
mercoledì 18 settembre 2019
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
PENALE e PROCESSO

reati edilizi | 26 Giugno 2019

Il de cuius lascia in eredità un immobile gravato da un ordine di demolizione per abuso edilizio: l’erede è legittimato ad impugnare il provvedimento?

di Annalisa Gasparre - Dottoranda di ricerca

L’ordine di demolizione del manufatto abusivo, qualora non sia altrimenti eseguito, ha natura di sanzione amministrativa con funzione ripristinatoria del bene giuridico leso e configura un obbligo di fare imposto per la tutela del territorio; tale provvedimento non ha finalità punitive e ha carattere reale perché produce effetti sul soggetto che è in rapporto con il bene, indipendentemente dall’essere o meno l’autore dell’abuso.  

(Corte di Cassazione, sez. III Penale, sentenza n. 27918/19; depositata il 25 giugno)

Il caso. Il Pubblico Ministero ingiungeva la demolizione di un immobile costruito abusivamente e il figlio del condannato proponeva istanza per la revoca o annullamento dell’ordine di demolizione. Il tribunale però rigettava l’istanza;...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.