POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
lunedì 14 ottobre 2019
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
PENALE e PROCESSO

reati tributari | 11 Giugno 2018

Per i professionisti ai fini del calcolo del reddito d’imposta, rilevano le sole operazioni di versamento effettuate su conto corrente bancario

di Gaetano Bonifacio - Vice Procuratore Onorario

In caso di dichiarazione infedele del reddito di imposta, fini dell’integrazione della fattispecie di cui all’art. 4 d.lgs. n. 74 del 10 marzo 2000 n. 274, vi è differenziazione tra la posizione del professionista, rispetto a quella dell’imprenditore?  

(Corte di Cassazione, sez. III Penale, sentenza n. 26274/18; depositata l'8 giugno)

In applicazione del recente orientamento della Suprema Corte di Cassazione, gli esercenti le libere professioni, ai fini dell’esclusione dal computo per la determinazione del reddito di imposta, devono dimostrare, con riferimento alle sole operazioni...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.