POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
giovedì 21 novembre 2019
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
PENALE e PROCESSO

giustizia penale | 03 Marzo 2016

Falso in bilancio e “falsi valutativi” al vaglio delle Sezioni Unite

L’ufficio relazioni con i mezzi di informazione della Suprema Corte di Cassazione ha reso noto, con un comunicato stampa del 3 marzo 2016, che la Quinta Sezione Penale del Palazzaccio ha rimesso alle Sezioni Unite la questione, oggetto di contrasto in giurisprudenza, del falso in bilancio, in relazione alla punibilità dei c.d. “falsi valutativi”.

Prossimamente la valutazione delle Sezioni Unite. L’ufficio stampa della Suprema Corte di Cassazione ha pubblicato un comunicato, in data 3 marzo 2016, con il quale ha reso noto che la Quinta Sezione Penale di Piazza Cavour, il 2 marzo scorso, ha rimesso alle Sezioni Unite la questione, oggetto di contrasto giurisprudenziale, del falso in bilancio, con particolare riferimento alla punibilità dei c.d. “falsi valutativi”.



Qui il comunicato della Suprema Corte di Cassazione