POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
mercoledì 13 novembre 2019
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
PENALE e PROCESSO

Reati tributari | 17 Marzo 2014

Evasione IVA: il verbale della GdF basta a far scattare l’accusa

  Il verbale della Guardia di Finanza fa scattare l’accusa per evasione IVA anche se l’ispezione è appena iniziata e il contribuente non ha ancora avuto tempo di presentare delle difese. Si tratta, infatti, di un atto amministrativo che non è soggetto a tutte le garanzie proprie del procedimento penale.  

(Corte di Cassazione, sez. III Penale, sentenza n. 12254/14; depositata il 14 marzo)

  Lo ha statuito la Corte di Cassazione nella sentenza n. 12254 del 14 marzo 2014. Il fatto. Un’imprenditrice presenta ricorso per cassazione, lamentando il fatto che, a pochi giorni dall’inizio dell’ispezione a suo carico,...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.