POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
venerdì 15 novembre 2019
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
RESPONSABILITÀ CIVILE e ASSICURAZIONI

risarcimento danni | 31 Luglio 2019

F24 incompleto, la banca blocca l’operazione. La tardiva comunicazione alla cliente può costare cara

di La Redazione

La mancanza dei dati nel modulo è addebitabile alla cliente. Ciò nonostante, pare evidente l’inadempimento dell’istituto di credito che avrebbe dovuto comunicarle tempestivamente l’esito negativo del mandato conferito per il pagamento dell’IRPEF. Riprende quota l’ipotesi di un risarcimento in favore della donna, che si è ritrovata sul groppone una cartella dell’Agenzia delle Entrate.  

(Corte di Cassazione, sez. I Civile, ordinanza n. 20640/19; depositata il 31 luglio)

Modulo ‘F24’ affidato alla banca per effettuare il pagamento dell’IRPEF. Vi è però un errore nel documento, che manca di ‘codice ufficio’ e ‘codice atto’. Questa decisiva lacuna viene ignorata...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.