POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
giovedì 03 dicembre 2020
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
LAVORO

previdenza | 30 Ottobre 2020

Soggetto non autosufficiente con parenti ricchi: va comunque garantita l’accoglienza da parte degli enti assistenziali

di Francesca Siccardi

L’accoglienza di un disabile grave non autosufficiente all’interno di strutture residenziali, laddove se ne ravvisi la necessità in ragione delle sue condizioni di salute, deve essere attuata da parte degli enti preposti all’assistenza, giusta il disposto dell’art. 22 lett. g) l. n. 328/2000, senza che sia possibile condizionarla al previo impegno al pagamento totale o parziale dei relativi costi da parte del beneficiario o dei suoi familiari.

(Corte di Cassazione, sez. Lavoro, ordinanza n. 23932/20; depositata il 29 ottobre)

In tale modo si è pronunciata in data odierna la Corte di Cassazione con la sentenza n. 23932/20, che, con un’articolata motivazione, ha dato conto degli obblighi gravanti sullo stato e quelli sulla famiglia dei destinatari di prestazioni...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.