POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
martedì 26 maggio 2020
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
LAVORO

decreto coronavirus | 02 Aprile 2020

Bonus asilo nido 2020: chiarimenti INPS

di La Redazione

L'INPS precisa che l'erogazione del bonus asilo nido avviene in base all'effettivo sostenimento dell'onere da parte del genitore richiedente ed è cumulabile con il nuovo bonus baby sitting (mess. INPS 1° aprile 2020 n. 1447).  

 

L'INPS ha fornito alcuni chiarimenti in merito alla fruizione del bonus asilo nido per l'annualità 2020 (mess. INPS 1° aprile 2020 n. 1447).
È emersa la questione relativa alla possibilità di erogare il bonus asilo nido durante il periodo di sospensione dei servizi educativi, anche eventualmente in cumulo con il nuovo bonus per l'acquisto di servizi di baby-sitting (art. 25 d.l. n.  18/2020)
L'INPS precisa che l'erogazione del bonus asilo nido avviene in base all'effettivo sostenimento dell'onere da parte del genitore richiedente, tenuto a presentare (nelle tempistiche previste dai messaggi e dalle circolari pubblicate dell'Istituto in materia) i documenti giustificativi della spesa, quali le fatture emesse dall'asilo, le ricevute di pagamento ecc.
Pertanto, ciò che rileva ai fini dell'erogazione del bonus asilo nido è l'adempimento dell'onere di pagamento della retta, nascente dal contratto stipulato con la scuola, da cui deriva l'obbligazione del versamento, per la durata dell'anno scolastico, della rata mensile o in un'unica soluzione.
Nei casi di contributo per la frequenza dell'asilo nido, non sussiste quindi alcuna incompatibilità con la concessione del bonus per l'acquisto dei servizi di baby-sitting (art. 25 DL 18/2020), al fine di fornire alle famiglie il sostegno necessario all'accudimento dei minori nel nucleo familiare.

(Fonte: mementopiu.it)

 

 

 

Clicca qui per consultare la sezione dedicata al decreto Coronavirus

 



Qui il messaggio INPS del 1° aprile 2020, n. 1447