POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
martedì 25 febbraio 2020
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
LAVORO

previdenza | 10 Gennaio 2020

Pensione Quota 100: moduli per la dichiarazione reddituale

di La Redazione

L'INPS informa circa la pubblicazione di due nuovi modelli (AP140 e AP139) per consentire ai beneficiari del trattamento pensionistico Quota 100 la dichiarazione di eventuali redditi percepiti (messaggio INPS del 9 gennaio 2020, n. 54).  

Disponibili i nuovi moduli utilizzabili dai soggetti in pensione tramite la misura Quota 100 per dichiarare gli ulteriori redditi percepiti in ciascun periodo d’imposta (mess. INPS 9 gennaio 2020 n. 54).

 

Dichiarazione reddituale in fase di domanda di pensione Quota 100 - Modello AP140. Coloro i quali richiedono l’accesso alla pensione Quota 100 devono dichiarare nella domanda, in via preventiva, l’assenza o meno di redditi incumulabili, percepiti successivamente alla decorrenza della pensione, in relazione all’anno di decorrenza della stessa.
Analogamente, è necessario dichiarare in via preventiva anche l'importo di eventuali redditi:
- che non rilevano ai fini dell’incumulabilità della pensione (circ. INPS 9 agosto 2019 n. 117);
- da percepire successivamente alla decorrenza della pensione derivanti da attività svolta precedentemente alla decorrenza stessa.
Il modulo AP140 per la dichiarazione reddituale in fase di domanda di pensione Quota 100 deve essere presentato a corredo della domanda di pensione, ed è composto dalla dichiarazione:
- di assenza di redditi da lavoro. Tale opzione deve essere compilata qualora il soggetto non percepisca redditi da lavoro rilevanti in base al divieto di cumulo disposto dalla normativa vigente;
- dei redditi da lavoro incumulabili, in quanto percepiti dopo la decorrenza della pensione nell’anno di decorrenza della stessa e riferiti ad attività lavorativa svolta nel suddetto periodo;
- riguardante la percezione di redditi da lavoro cumulabili in quanto derivanti da attività svolta precedentemente alla decorrenza della pensione Quota 100;
- riguardante la percezione di redditi da lavoro cumulabili.

 

Dichiarazione reddituale per i soggetti già titolari di pensione Quota 100 - Modello AP139. È stato inoltre realizzato il modulo AP139 per coloro i quali sono già titolari di pensione Quota 100. Il modulo è composto dalla copertina con le istruzioni e dalle sezioni editabili. Coloro i quali sono già titolari di pensione Quota 100 devono dichiarare l’assenza di redditi solo nel caso in cui nell’anno precedente sono stati percepiti redditi incumulabili che hanno dato luogo alla sospensione della pensione; la dichiarazione di assenza di redditi consentirà di richiedere la riattivazione dei pagamenti.
I pensionati, che durante il periodo compreso tra la decorrenza della pensione e il compimento dell’età prevista per accedere alla pensione di vecchiaia non prevedono di percepire/non hanno percepito redditi da lavoro, non devono presentare alcuna dichiarazione reddituale all’Istituto.

(Fonte: mementopiu.it)

 

 



Qui il messaggio INPS del 9 gennaio 2020, n. 54