POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
mercoledì 20 novembre 2019
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
LAVORO

infortunio sul lavoro | 14 Ottobre 2019

Infortuni sul lavoro: nuova tabella di indennizzo del danno biologico in capitale

di La Redazione

L’INAIL fornisce alcune precisazioni sull’applicazione della nuova tabella di indennizzo del danno biologico in capitale, già approvata dal Ministero del Lavoro (D.M. del 23 aprile 2019, n. 45; circolare dell’INAIL dell’11 ottobre 2019, n. 27).  

In seguito alla revisione delle tariffe dei premi INAIL (art. 1, comma 1121-1126, l. n. 145/2018; D.M. del 27 febbraio 2019), il Ministero del Lavoro ha approvato (D.M. del 23 aprile 2019, n. 45), per il triennio 2019-2021, la nuova tabella di indennizzo del danno biologico in capitale.
La tabella, valida sia per gli uomini che per le donne, si applica agli infortuni verificatisi e alle malattie professionali denunciate a decorrere dal 1° gennaio 2019.
Per gli eventi verificatisi prima di tale data trovano ancora applicazione le tabelle previgenti (All. 5 D.M. del 12 luglio 2000).
In caso di più infortuni che danno luogo ad un unico indennizzo (unificazione dei postumi) si deve fare riferimento alla data dell’ultimo evento lesivo oggetto di unificazione:
- se successiva al 1° gennaio 2019, si applica la nuova tabella;
- se precedente al 1° gennaio 2019, si applica la tabella previgente.
Le richieste di aggravamento presentate dal 1° gennaio 2019 si liquidano sul valore capitale previsto dalla nuova tabella, indipendentemente dalla data dell’evento lesivo.

 

(Fonte: lavoropiu.info)

 



Qui la circolare dell’INAIL dell’11 ottobre 2019, n. 27