POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
venerdì 19 aprile 2019
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
LAVORO

previdenza | 29 Gennaio 2019

Reddito di cittadinanza, pubblicato il decreto

di La Redazione

È approdato il 28 gennaio in Gazzetta Ufficiale il decreto-legge licenziato dall’esecutivo nelle scorse settimane. Entro i prossimi 30 giorni verrà pubblicato il modulo per la domanda.  

Al via il reddito di cittadinanza. Ieri, sulla Gazzetta Ufficiale n. 23, è stato pubblicato il decreto-legge n. 4/2019 contenente le disposizioni che disciplinano la nuova misura di contrasto alla povertà e la cd. “quota 100” in materia di pensioni. Benché il decreto sia già in vigore da oggi, bisognerà aspettare ancora qualche mese prima che il reddito di cittadinanza diventi operativo: la misura verrà istituita a decorrere dal mese di aprile, mentre il modulo di domanda e il modello di comunicazione dei redditi verranno resi disponibili dall’INPS nei prossimi 30 giorni (quando sarà a regime, ai fini della richiesta, l’istanza potrà essere presentata, dopo il quinto giorno di ciascun mese, presso il gestore del servizio integrato di cui all'art. 81, comma 35, lettera b), d.l. n. 112/2008 oppure mediante modalità telematiche, o ancora presso i Caf, previa stipula di una convenzione con l'INPS).
All’appello, prima della reale partenza, mancano ancora diversi provvedimenti attuativi e oltre che l’istituzione di due apposite piattaforme digitali dedicate al reddito di cittadinanza che consentiranno l'attivazione e la gestione dei Patti per il lavoro e dei Patti per l'inclusione sociale, nonché verranno utilizzate per finalità di analisi, monitoraggio, valutazione e controllo. Le due piattaforme verranno istituite una presso l'ANPAL nell'ambito del Sistema informativo unitario delle politiche del lavoro (SIUPL), per il coordinamento dei centri per l'impiego, e l'altra presso il Ministero del lavoro e delle politiche sociali nell'ambito del Sistema informativo unitario dei servizi sociali (SIUSS), per il coordinamento dei comuni.
Mentre l’attuazione della misura andrà avanti, intanto, il decreto farà il passaggio da entrambe le Camere per la conversione in legge (e potrà ancora essere modificato).

(Fonte: fiscopiu.it)

 



Qui il d.l. del 28 gennaio 2019, n. 4 pubblicato in G.U. del 28 gennaio 2019 n. 23