POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
mercoledì 21 novembre 2018
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
LAVORO

previdenza | 29 Ottobre 2018

Premi di risultato: approfondimento della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro

La Fondazione Studi Consulenti del Lavoro ha realizzato, in data 26 ottobre 2018, un approfondimento riguardo la conversione dei premi di risultato in forme di welfare previdenziale o sanitario.  

La conversione dei premi di risultato in forme di welfare di particolare utilità sociale, come la previdenza complementare o l’assistenza sanitaria integrativa, è stata l’oggetto di un approfondimento della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro in collaborazione con il Mefop.
Il problema dell’assoggettamento contributivo dei premi detassabili è stato lasciato irrisolto dal legislatore (che pure ne ha incentivato la conversione con l. n. 208/2015).
Questo lavoro di approfondimento si propone di analizzare i presupposti normativi, nonché la gestione contributiva più idonea, della conversione del premio di risultato in forme di welfare previdenziale o sanitario, anche alla luce dei precedenti orientamenti dell’Inps.

(Fonte: lavoropiu.info)

 



Qui l’approfondimento della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro del 26 ottobre 2018